Il fondo Etico Bcc Basilicata insieme a Soroptimist per un “codice rosa” nei casi di violenza.

Continuano le tappe dello story telling per #orangetheworld, l’iniziativa di UN women per il contrasto alla violenza di genere a cui, come “banca rosa”, guidata da un CDA a maggioranza femminile, abbiamo voluto aderire.

Dal 2013, Soroptimist e l’Ospedale San Carlo e il sostegno del Fondo Etico Bcc Basilicata, hanno attivato il codice rosa.

Il Club Soroptimist Potenza è una realtà associativa che dal 1970 opera in Basilicata sostiene “i diritti umani per tutti, la pace nel mondo e il buon volere internazionale, il potenziale delle donne, la trasparenza e il sistema democratico delle decisioni, il volontariato, l’accettazione delle diversità e l’amicizia.”

 

Codice Rosa

Il Codice Rosa identifica un percorso di accesso al pronto soccorso riservato a tutte le vittime di violenze che, a causa di particolari condizione di fragilità, più facilmente possono diventare vittime di violenza e discriminazioni sessuali: donne, uomini, adulti e minori che hanno subito maltrattamenti e abusi.

Il Codice Rosa non sostituisce quello di gravità, ma viene assegnato insieme a questo da personale addestrato a riconoscere segnali non sempre evidenti di una violenza subita anche se non dichiarata.
Quando viene assegnato un Codice Rosa, si attiva il gruppo operativo composto da personale sanitario (medici, infermieri, psicologi) e dalle forze dell’ordine. Il gruppo operativo dà cura e sostegno alla vittima, avvia le procedure di indagine per individuare l’autore della violenza e se necessario attiva le strutture territoriali.

Al codice è dedicata una stanza apposita all’interno pronto soccorso, la Stanza Rosa, dove vengono create le migliori condizioni per l’accoglienza delle vittime.

codice rosa soroptimist

 

App SHAW

app shaw soroptimistLa App S.H.A.W. è stata ideata e realizzata per rispondere alla richiesta di informazioni e di strumenti efficaci per la prevenzione della violenza contro le donne.

Ha come obiettivo quello di rendere gli smarthphone degli utenti strumenti utili per aiutare le donne a focalizzare l’attenzione sui temi della consapevolezza e della conoscenza degli aspetti legislativi più importanti e innovativi.

Non esiste oggi una App che leghi una serie di servizi, con questo scopo e queste caratteristiche, con il primario obiettivo di fornire una sintesi delle principali informazioni legali.
La App rende inoltre immediatamente visibile una lista dei principali centri antiviolenza presenti sul territorio, fornendo un efficace aiuto alle donne che decidano di rivolgersi a professionisti e persone formate a hoc

 

scarica l’app

 

 

 

Spargi la voce :)