Entri in un negozio, digiti una password sul tuo smartphone e l’acquisto è fatto! Vi presentiamo Satispay: la semplicità e la sicurezza dei pagamenti cashless… Gratis!

E’ gratuito non solo per gli utenti che la utilizzano ma anche per le attività commerciali che adottano il sistema, sulle transazioni inferiori a 10,00€, per quelle superiori la commissione è fissa pari a 0,20€, qualunque sia l’importo incassato.

Come funziona Satispay?

“La definizione più semplice di Satispay – ci spiega Giacomo Dotta di Webnews.it –  è quella che vede il servizio come una sorta di Whatsapp con il quale, invece di inviare messaggi o emoticon, è possibile inviare denaro. La logica è esattamente quella del messenger, infatti, ma il dialogo con la controparte è fatto di euro. Il passaggio di denaro può essere effettuato tanto con i propri amici, quanto con negozi convenzionati.”

Iscriversi gratuitamente al servizio, dopo aver scaricato l’app, è semplicissimo:

primo step: comunicare gli estremi IBAN del proprio conto corrente bancario, una foto del proprio documento di identità (di cui potete fare foto dal vostro telefono durante l’iscrizione) e il codice fiscale: tutto quanto necessario per garantire la totale sicurezza dell’iscrizione.
Il conto corrente indicato sarà la fonte dei budget che ogni utente vuole impostare e mettere a disposizione del proprio account. Se si decide ad esempio un monte spesa pari a 100 euro settimanali, sarà questa la quota massima autorizzata per gli acquisti tramite il servizio. Qualora la somma non sia stata raggiunta, Satispay preleva semplicemente la parte mancante dal conto corrente per ripristinare la quota a disposizione della settimana successiva.
Esempio: se si spendono 30 euro, a fine settimana rimangono sul conto Satispay i residui 70 euro: 30 euro saranno prelevati dal conto corrente dell’intestatario per ripristinare il livello deciso tra le impostazioni dell’account. Quest’ultimo livello può essere variato a piacimento, regolando così l’uso di Satispay in piena libertà e con massima personalizzazione.
Paga nei negozi facilmente con Satispay
L’iscrizione è gratuita e, qualora non vengano effettuati pagamenti, nessun prelievo sarà registrato a ripristino di un budget intatto. Il recesso può avvenire in qualsiasi momento ed è parimenti gratuito. Una volta aperto l’account ed inviati i dati a Satispay, occorre attendere alcuni giorni affinché il processo di validazione dell’account vada a buon fine: il gruppo verifica ogni singolo documento, evitando così truffe e garantendo sicurezza e sostenibilità del servizio.
L’avatar utilizzato sul proprio account è molto importante poiché consente al negoziante con cui avviene la transazione di identificare visivamente l’acquirente: una misura di sicurezza ulteriore e un modo per rendere più personale il contatto tra le parti. Impossibile invece appoggiare il proprio account Satispay su una carta di credito: il sistema prevede soltanto conti correnti (al momento relativi a qualsiasi banca italiana, presto a qualsiasi banca europea), a garanzia dei processi di verifica e di pagamento.
I limiti relativi al budget ed alle transazioni possibili sono i seguenti:
– budget settimanale massimo pari a 200 euro;
– transazione massima consentita pari a 1000 euro;
– limite giornaliero e mensile di transato pari a 1500 euro;
Insomma un’app semplice e smart che rivoluziona le modalità quotidiane dei pagamenti per piccoli importi sia dal lato consumer che per le attività commerciali. In più Satispay è un sistema sicuro perché – ci spiega sempre Dotta – ha un livello di sicurezza superiore alle tradizionali carte di credito/debito e un sistema di criptazione all’avanguardia che protegge i tuoi dati e le tue transazioni in ogni momento. La modalità di pagamento sviluppata da Satispay elimina tutti gli intermediari e aumenta il livello di sicurezza perché nessun dato sensibile o personale è condiviso, nemmeno in occasione di pagamento su e-commerce o negozio fisico.

Spargi la voce :)