Dal 7 al 9 settembre, tre giorni di eventi e incontri per tutta la famiglia con la fantasia e la cultura, nelle librerie e nei luoghi del capoluogo lucano.

Presentato oggi il programma ufficiale della seconda edizione de “La città della infanzie” (ovvero mia diletta luna), il Progetto della Luna al guinzaglio e del Moon (Museo officina oggetti narranti) con la partnership di Bcc Basilicata.

Tanti gli eventi in programma dedicati all famiglia ma anche ai più piccoli, dai 7 ai 12 anni, per vivere un po’ di tempo di qualità insieme a mamma e papà.

Il programma completo e gli ospiti su www.lacittadelleinfanzie.it

“È dedicata alla luna questa edizione del Festival “La città delle Infanzie”. Perché una cosa accomuna la luna e le infanzie: come la prima non può risplendere senza il sole, così le seconde non possono risplendere senza qualcosa che le illumini. Entrambe sono straordinari manifesti dell’incompiutezza.

“La vedo, indecifrabile e quotidiana / al di là della mia letteratura”, scriveva Borges della luna.

Forse anche noi uomini non abbiamo decifrato fino in fondo la sua essenza se abbiamo, a fronte dei suoi cambiamenti, mutuato da lei il concetto di lunatico. La luna è sempre lì, disponibile alla luce del sole senza la quale non si illumina. È il sole, allora, che a volte la illumina e a volte no. È il sole, allora, ad essere lunatico.

La luna, invece, sempre pronta ad accogliere la luce, è solare. Cosa hanno in comune la luna e le infanzie? La consapevolezza meravigliosa della propria fragilità, che senza la luce degli altri, non riuscirebbero a essere, a camminare, a meravigliare. A tutti quelli che vorranno partecipare diciamo grazie per la luce che vorranno offrire a queste lune di segni che, senza il loro ascolto e la loro partecipazione, non potrebbero abitare in nessun cielo.”

 

 Scarica la brochure

 

 

 

Spargi la voce :)