Mercoledì 26 aprile alle ore 12:30 BCC Basilicata ospita la Fondazione Sinisgalli per una conferenza stampa congiunta che mostra le opere del grande autore, recuperate grazie al contributo del nostro istituto di credito e dalla sensibilità dei tanti lucani che hanno sostenuto la fondazione.

Dopo decenni di sistematica spoliazione dell’eredità di Leonardo Sinisgalli, la Fondazione a lui intitolata sta cercando di acquisire il possibile, evitando l’oblio ad un grande del Novecento.

Salvato, ad oggi un tesoretto che comprende due opere rarissime di Leonardo Sinisgalli e Lucio Fontana, una ventina di libri antichi (tra cui due copie rare di Orazio e Virgilio del Cinquecento) e circa 200 moderni (di cui alcuni firmati o chiosati, o con lettera di dedica da amici al Maestro), oggetti personali e resti di collezioni (“Il quadrifoglio” dell’Alfa Romeo), materiale in rame, tra cui le oliere di cui si parlava in “Civiltà delle Macchine” e souvenir etnici), in ferro, in rame e in legno, l’importante epistolario di Giorgia de Cousandier e un po’ di fotografie.

Spargi la voce :)