A Matera: inaugurato M.E.M.O.Ri, un museo “da toccare”. Oggetti di riciclo come opere d’arte interattive che offrono un’esperienza multisensoriale, nell’incantevole cornice della Chiesa di Santa Maria de Armenis

Il progetto, di Matera 2019 e La luna al guinzaglio, realizzato con il Fondo Etico di Bcc Basilicata, prevede tanti appuntamenti con laboratori didattici e attività per tutti.

“M.E.M.O.RI. – scrivono i Project Leader – è un museo itinerante che espone frammenti, tracce, piccoli oggetti raccolti e ri-fiutati, ovvero rielaborati grazie alla creazione di dispositivi di carattere meccanico, elettronico e digitale (innesti, circuiti, applicazioni, comandi, oggetti-appendice…) che, oltre a comporre formalmente l’incontro con gli oggetti, rendono interattiva l’esperienza e consentono di attivare una “mano-missione”, un intervento diretto delle mani del visitatore sulla teca, al fine di consentire una fruizione multisensoriale delle opere.
M.E.M.O.RI. è un’operazione museale che viene alla luce dopo un viaggio compiuto in 5 città mediterranee (Genova, Marsiglia, Malaga, Tunisi e Tétouan) e in 5 città lucane (Bernalda, Venosa, Matera, Muro Lucano, Potenza).”

Un progetto aperto, che punta tutto su una visione ecologica, interattiva e di cooperazione fra le diverse culture e i popoli euromediterranei.

Come istituto di Credito Cooperativo e banca del territorio supportiamo questo progetto, e il suo team a maggioranza femminile, che sposa alcuni dei valori per noi più importanti.

 Vai al sito del progetto   Programma degli eventi

 

Spargi la voce :)