• Image
  • Image
  • Image
  • Image

L’assemblea ha rinnovato gli organi sociali ed ha confermato alla guida della banca locale l’avvocato Teresa Fiordelisi, e ha scelto di continuare ad accantonare somme significative per il fondo etico.

Si è tenuta domenica 15 aprile, nel centro congressi Park hotel a Potenza, l’assemblea dei soci della Bcc Basilicata, l’istituzione finanziaria lucana di maggiori dimensioni in regione.
L’assemblea ha rinnovato gli organi sociali ed ha confermato alla guida della banca locale l’avvocato Teresa Fiordelisi, presidente anche del Fondo Pensione Nazionale per il personale del credito cooperativo e dell’associazione delle donne del credito cooperativo “Idee”, nonché consigliere nazionale di Federcasse (la Federazione delle Bcc).
La banca lucana con la guida della Presidente Fiordelisi ha raggiunto traguardi importanti e si è affermata come punto di riferimento per imprese e famiglie e con una attenzione peculiare al sociale.

«Ringrazio i soci che hanno voluto confermarmi all’unanimità la loro stima», ha commentato la presidente, riconoscendo il percorso significativo di crescita fatto dalla banca, soprattutto negli ultimi sette anni che hanno visto consolidare notevolmente gli assetti tecnici, la presenza sul territorio anche con l’apertura (nel 2017) della sede distaccata di Matera e la visibilità.

«Sono particolarmente felice per la conferma della guida rosa – ha aggiunto la presidente Fiordelisi – che ad oggi vede la nostra banca essere un caso unico in Europa con sette donne su undici nel Consiglio di amministrazione. Inoltre i soci hanno voluto rilanciare ulteriormente la spinta sociale della banca, condividendo la proposta del consiglio di amministrazione di continuare ad accantonare somme significative per il fondo etico, che ad oggi pertanto supera i 700.000 euro e che continueremo ad utilizzare per le attività e per le partnership che hanno alto valore etico e sociale».

Dal punto di vista tecnico il direttore Giorgio Costantino, alla guida dal settembre del 2010, ha rimarcato i risultati tecnici della banca: «La nostra Bcc continua ad essere una delle banche più solide e meno rischiose dell’intero panorama nazionale, con fondi propri ad oggi per oltre 43 milioni di euro, un Cet 1 del 35 per cento, un Texas ratio del 12 per cento e sofferenze lorde su impieghi sotto l’1 per cento al 31 dicembre 2017».

Bcc Basilicata si conferma una cassaforte solida per i soci e per i clienti, nonché un partner affidabile e responsabile nel fare banca in Basilicata.

«Il territorio – ha spiegato Costantino – ci sta riconoscendo il lavoro svolto, con un incremento degli impieghi dell’8 per cento circa e della raccolta diretta del 3,6 per cento rispetto al bilancio 2016».

La Bcc Basilicata, che conta ad oggi undici filiali, impieghi per 133 milioni di euro circa, raccolta complessiva per 234 milioni di euro, ha chiuso il bilancio di esercizio 2017 con un utile lordo di 1,8 milioni. Insieme con Teresa Fiordelisi l’assemblea ha eletto quali consiglieri Angela Baione, Lucia Cecere, Nicola Cianciarulo, Antonio De Finis, Lucia Fierri, Maria Fatima Donadio, Giuseppe Mitidieri, Luigino Panio, Raffaella Sabbatella, Silvia Ventimiglia. Presidente del collegio sindacale è stato eletto Carmelo Donnoli e sindaci effettivi Mario Domenico Gallicchio e Giovanni Cafarelli.

 

« 1 di 2 »

 

Spargi la voce :)